Diventare Presidente di una società scientifica nella situazione sociale attuale, con la pandemia da Covid 19 in piena ripresa, aggiunge responsabilità ad un compito che di per sé deve considerarsi insieme stimolante e impegnativo.
La sopravvivenza economica della nostra Società, come di qualsiasi altra organizzazione scientifica che si basi quasi esclusivamente sugli introiti di un Congresso nazionale, diventa una sfida ulteriore, a meno di non pensare a nuovi modelli organizzativi, sia dal punto di vista monetario che scientifico.
La vitalità della nostra Società deve basarsi sulla partecipazione attiva dei soci agli eventi, nazionali e regionali, che il Consiglio avrà in animo di organizzare; sarà inevitabile ricorrere a forme virtuali e miste di partecipazione attiva. Il nostro Congresso si svolgerà come stabilito a Milano, dal 14 al 16 ottobre 2021, congiuntamente con AIR; la partecipazione delle Società di Chirurgia dell'anca brasiliana, messicana e egiziana, sarà garantita sperabilmente di presenza, o in forma virtuale se le condizioni sociali ed economiche impediranno i viaggi.
SIdA ha un numero elevato di soci, ma moltissimi non sono attivi e non sono in regola con il pagamento delle quote; tutti necessitano di un esame di coscienza, perché la partecipazione societaria inizia e passa attraverso la regolarizzazione della posizione economica, importante soprattutto in questo periodo.
Dai momenti di crisi si esce reagendo in maniera forte: forte dovrà essere l'azione della SIdA nei prossimi anni per mantenere viva la Società, attiva la ricerca nel campo della chirurgia dell'anca e la partecipazione ai grandi eventi in essere, quali l'inevitabile influenza sui prodotti impiantabili (in qualità e quantità) che viene dalla crisi economica in essere e insieme dalle nuove regole della certificazione CE in Europa.
Buon lavoro a tutti

Francesco Benazzo